Giunti idrodinamici a riempimento variabile

Descrizione

Transfluid ha realizzato il giunto idrodinamico a riempimento variabile serie KSL per risolvere i problemi di avviamento delle macchine comandate dai motori elettrici ed endotermici di media e grande potenza e per funzionare come accurato variatore di velocità.

FUNZIONAMENTO

Come avviatore
Queste importanti funzioni possono essere realizzate grazie ad un sistema molto semplice: l’olio, vettore della potenza, viene prelevato dal serbatoio da un’elettropompa ed inviato nel circuito di lavoro del giunto; da qui fuoriesce, attraverso appositi orifizi ricavati sulla periferia del circuito e ritorna nel serbatoio.

Come variatore
Variando, per mezzo di un piccolo convertitore di frequenza, la velocità dell’elettropompa e quindi la quantità di olio nel circuito di lavoro, oltre ad ottenere un preciso controllo del tempo di avviamento della macchina condotta, se ne ottiene anche la variazione di velocità.

Disinnesto e limitazione di coppia
Oltre alle caratteristiche di limitazione di coppia tipiche dei giunti idrodinamici, il KSL, per mezzo di apposite valvole di scarico rapido, consente di disconnettere rapidamente la macchina condotta dal motore.
Riassumendo si possono ottenere:

  • avviamento graduale
  • variazione di velocità
  • limitazione di coppia
  • disinnesto

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Avviamento graduale della macchina condotta
Il KSL passa gradualmente da completamente vuoto a completamente pieno. Questo garantisce un avviamento molto dolce della macchina condotta. Per di più, con macchine ad inerzia particolarmente elevata, è possibile impostare una rampa di avviamento sul convertitore di frequenza in modo da regolare con precisione la coppia nella fase di accelerazione. In entrambi i casi si possono ottenere avviamenti che non superano il 100% dell’assorbimento di corrente del motore principale.

Accurata variazione della velocità
Operando manualmente o attraverso apposito segnale sul convertitore di frequenza, viene regolata la velocità in uscita. Tale velocità può essere impostata dall’operatore o dal sistema di controllo.

Assorbimento delle vibrazioni
Il KSL è un giunto idrodinamico per cui espleta tutte le funzioni caratteristiche di questo tipo di trasmissione; una delle più importanti è proprio quella di eliminare le vibrazioni torsionali, proteggendo l’eventuale riduttore ed il motore, sia esso elettrico che endotermico.

Protezione dai sovraccarichi
Funzione tipica del giunto idrodinamico. Inoltre installando le valvole a scarico rapido, è possibile disinnestare il motore della macchina condotta in pochi secondi.

Alto rendimento
Rispetto ad un giunto idrodinamico a riempimento costante, il KSL ha una maggiore quantità di olio nel circuito di lavoro consentendo quindi un minore scorrimento a regime.

Tenute rotanti a labirinto
Rendono il KSL una macchina a basso livello di manutenzione.

Facile manutenzione
Grazie al disegno della sua struttura, è possibile sostituire l’intero gruppo interno rotante senza spostare ne il motore ne la macchina condotta, quindi senza rifare gli allineamenti. Inoltre, tutti gli accessori sono montati esternamente, così da permettere una rapida e semplice sostituzione in caso di necessità.

SELEZIONE

Per una corretta selezione del giunto idoneo all’applicazione, Transfluid necessita di avere I seguenti dati:

  • Tipo di motore ( elettrico o Diesel), potenza e velocità
  • Tipo di macchina condotta, potenza assorbita e velocità
  • Variazione di velocità richiesta
  • Condizioni ambientali
  • Caratteristiche dell’acqua di raffreddamento
  • Configurazione richiesta della macchina
  • Dimensioni degli alberi con tolleranze della macchina conduttrice e condotta.

 

ACCESSORI

MPCB

MPCB

La scheda di controllo MPCB per KPTB e KSL è un dispositivo elettronico, progettato e prodotto da Transfluid, con un software proprietario Transfluid in grado di eseguire le seguenti funzioni:

  • Controllo della velocità di entrata e di  uscita
  • Controllo di tutti i parametri del giunto idrodinamico
  • Invio delle informazioni sullo stato del giunto idrodinamico e degli allarmi alla sala di controllo
  • Implementazione delle logiche di interlock
  • Regolazione della velocità di uscita in locale o a distanza

 

ESEMPI DI NOSTRE APPLICAZIONI

21 KSL

Il giunto KSL è impiegato come variatore di velocità su un grosso ventilatore di aspirazione fumi. Lo scambiatore di calore è del tipo a fascio tubiero.
Da notare la compattezza del giunto comparata con le dimensioni del motore elettrico.

24 KSL

Variatore di velocità per un ventilatore installato in un sistema aspirazione fumi di un inceneritore. Il giunto KSL agisce come variatore di velocità, il funzionamento è continuo 24 ore su 24 e le fermate sono previste solo per le manutenzioni programmate.

24 KSL

Variatore di velocità per un ventilatore in uno stabilimento di produzione calce.
Questo giunto ha funzionato ininterrottamente per 56.000 ore in variazione di velocità.
Dopo tale periodo è stato revisionato (cuscinetti nuovi, kit tenute e filtri) ed è stato rimesso in servizio.
Le uniche manutenzioni correntemente eseguite dal cliente sono:
– sostituzione periodica filtri olio
– sostituzione periodica olio
– controllo allineamento

24 KSL

L’impiego dei KSL come variatori di velocità di macchine a coppia quadratica come le pompe centrifughe o i ventilatori é particolarmente conveniente ed affidabile in quanto consente di evitare problemi di compatibilità elettromagnetica ed interferenze alimentando il motore direttamente dalla linea.
La manutenzione inoltre é estremamente semplice e può essere effettuata dal personale a disposizione senza la necessità di avvalersi di tecnici altamente specializzati.

34 KSL

Comando mulino a palle per la preparazione della materia prima per produrre piastrelle ceramiche.

34 KSL

Doppia motorizzazione attraverso giunti KSL per l’azionamento di un mulino a palle per ceramica.

34 KSL

Variatore di velocità per un ventilatore installato in una acciaieria.

34 KSL

Variatore di velocità per un ventilatore in una centrale elettrica brasiliana.
L’impianto è in esercizio dal 1994 senza nessuna fermata dovuta ad avaria o malfunzionamento del giunto idrodinamico o dei suoi accessori.
Il collegamento tra gli alberi di motore-giunto e di giunto-ventilatore è stato realizzato mediante giunti a denti.

D34 KSL

Variatore di velocità per un ventilatore installato in una miniera Australiana e vista ravvicinata del giunto idrodinamico KSL. Sono visibili la pompa centrifuga (in basso) per la circolazione dell’olio nello scambiatore di calore, la pompa di alimento (al centro) per controllare il grado di riempimento del giunto idrodinamico e, nascosta parzialmente dalla valvola a tre vie di by-pass dei filtri, la pompa di lubrificazione cuscinetti.
L’impianto è stato particolarmente apprezzato per la robustezza, la bassa rumorosità e per la semplicità delle operazioni di messa in servizio.

Cerca