(Presa di Forza – Accoppiatore)

TRANSFLUID propone una nuova gamma di prodotti di trasmissione di potenza, il “TowerClutch” che soddisfa una crescente domanda di mercato per prese di forza disinnestabili con accoppiatori per pompe idrauliche di alta potenza. Grazie alla facilità di installazione di un ampia gamma di accessori, i principali produttori di macchine da costruzione hanno trovato il giusto impiego nelle varie applicazioni: frantoi, cippatori, perforatrici, trituratori e fresatrici stradali.

Prodotto con componenti collaudati nel tempo di provata affidabilità e componenti, TowerClutch offre prestazioni e rendimento ineguagliabili. L’olio e l’aria azionano la frizione a secco (serie HF) che è flangiata al motore tramite un accoppiatore multiplo innovativo (serie Stelladrive), che monta di serie un volano SAE.

TowerClutch:

  • Il sistema è gestito da remoto e impiega olio o aria in pressione. il robusto accoppiatore elimina i carichi radiali sul volano del motore e le vibrazioni torsionali tipicamente associate ai moderni motori a combustibile ad alta coppia.
  • Le teste accettano una varietà di accessori unici come pulegge, prese di forza con alberi cilindrici, alberi cardanici, frizioni, pompe e motori elettrici/generatori.

ACCESSORI

MPCBMPCB

La centralina di controllo denominata MPCB è stata interamente sviluppata da Transfluid per monitorare ogni funzione delle proprie frizioni a secco, in particolare la velocità d’ingresso e uscita oltre a temperatura e pressione dell’olio.

Uno dei principali benefici è certamente costituito dalla possibilità di innestare dolcemente la macchina condotta prevenendo i sovraccarichi e lo stallo del motore.
Pertanto le frizioni HF e le trasmissioni TowerClutch sono costantemente protette da guasti improvvisi e malfunzionamenti dovuti ad cattivo uso od abuso del prodotto.

La relativa industrializzazione dell’MPCB è consolidata per condizioni operative particolarmente gravose, tra le più diffuse figurano: frantumatori, cippatori del legno, fresatrici stradali, trituratori per metalli, compressori e pompe volumetriche.

Il software è personalizzato per ogni applicazione ed un moderno Display può essere integrato nello scopo dei fornitura.

L’MPCB può “dialogare” con la ECU del motore tramite CAN BUS SAE J1939 (o CAN BUS Open Communication), conseguentemente eventuali avvisi, messaggi di allarme ed ogni stato di funzionamento della frizione sono trasmessi da un singolo cavo bus “IP67”.

L’utilizzo di cablaggi corti è agevolato dal montaggio diretto sulla frizione ed il relativo hardware è installato in totale sicurezza con piedini in gomma che ammortizzano le vibrazioni durante il funzionamento della macchina.

Cerca